Napoletano, giornalista e reporter. Vengo dal mondo dell'attivismo sociale ed ambientale. Ho maturato diversi anni di esperienza grazie al network di informazione indipendente Global Project (www.globalproject.info), ho collaborato con Il Manifesto, LIberazione e Micromega. Verso la fine del 2011 ho cominciato a collaborare con il settimanale Left. Sono reporter per Fanpage da settembre del 2012 dove ho anche il mio blog (www.fanpage.it/antonio-musella). Ho pubblicato alcuni libri, Mi Rifiuto (Sensibili alle foglie, 2008), con Giuseppe Manzo, Chi Comanda Napoli (Castelvecchi, 2012), con Andreina Baccaro, Il paese dei veleni (Round Robin 2013). Provo a dare il mio contributo per cambiare il mondo.
TWITTER

Antonio Musella

Concerto di Capodanno: il grande spot negazionista sulla terra dei fuochi
#14novembre: dallo sciopero alla coalizione
Il “metodo Coppa America” ed “i poteri forti”
#25Aprile “Non c’è futuro sicuro se non il nostro pugno chiuso”
Terra dei fuochi. Ecco la legge inutile
Caldoro e la strategia dell’infamia
Insurgencia never walk alone
L’Italia non esiste
Facciamo un primo bilancio de “Il paese dei veleni”. (E guardiamo all’anno nuovo)
questo articolo è a cura di
LUNECRÌ - #SaveParma, salva un sogno
LUNECRÌ - Frammenti di calcio, opinioni opinabili, parole scritte tanto per.
AMARE, E' PROPRIO NECESSARIO?
I sentimenti, oggi, trovano poco ossigeno per sopravvivere
“Noi archeologi? Meglio essere cittadini attivi che intellettuali”
Intervista a Tsao Cevoli, presidente dell'Osservatorio Internazionale Archeomafie: “Abbiamo il maggior numero di siti e monumenti riconosciuti Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, eppure i nostri laureati nel settore dei beni culturali stentano a trovare un'occupazione dignitosa”