Classe 1972, toscano, vivo tra Cecina, Rosignano e Volterra, lavoro in rete quindi ovunque. Nell'estate del 1984 vidi il film "War Games - Giochi di guerra" dove udii per la prima volta la parola "modem", uno strumento magico dove, inserita la cornetta del telefono, poteva collegarmi ai computer di tutto il mondo e far scoppiare una guerra termo-nucleare globale. Da qui l'illuminazione su cosa fare da grande: entrare in rete e restarci. Adesso sono quasi 20 anni che "navigo" professionalmente e posso dire di averne viste di tutti i colori.
TWITTER

Antonio Ficai

WebHouse: un blog sul web da scoprire. Intervista ai creatori
L’uovo, un monumento a Twitter
1° #iddrink degli Indigeni Digitali in Toscana: si può fare!