Amori estivi

Giugno è un mese bellissimo, arriva giugno e arriva l'estate.

Sole, mare, vacanze, l'estate è la stagione che in molti preferiamo, forse perché porta il buon umore, relax, divertimento e l'energia per fare molte attività all' aria aperta.

Questo stato di benessere facilita anche la ricerca di un nuovo amore, infatti siamo facilmente propensi a nuovi incontri, a cene romantiche e sfoggiamo un' innata arte del corteggiamento, a volte, anche serrato.

Sono molte le relazioni che nascono durante i periodi estivi, in villeggiatura poi, è ormai scontato.

Ci si sente più liberi e sicuri di se, l'abbronzatura ci permette di mostrare il corpo che in inverno abbiamo fasciato, stretto e coperto, stiamo senza trucco e apprezziamo i capelli scompigliati dal vento.

Siamo disinibiti e ragioniamo più di pancia che di testa, che male c'è infatti a lasciarsi andare e farsi trasportare dall'amore? Che bella la sensazione di avere “le farfalle” nella pancia, di sentirsi su di giri, con la mente frastornata e il corpo irrequieto…tutto sembra possibile e facile.

Un film che decisamente incarna la classica storia estiva è “Dirty Dancing”, film cult degli anni 80 con protagonisti un affascinante Patrick Swayze e una impacciata ma determinata Jennifer Grey, una storia d'amore quasi impossibile visti i due personaggi cosi diversi, ma proprio questa diversità insieme a tanta semplicità e forza hanno reso questo film una vera e propria ossessione cinematografica per diverse generazioni.

Ma le vacanze, purtroppo, finiscono ed è proprio nel momento in cui sistemiamo le nostre cose in valigia che realizziamo che stiamo perdendo qualcosa d'importante, un amore che abbiamo tanto desiderato e cercato e che ora, non vogliamo assolutamente rinunciare anzi, siamo disposti a sopportare distanze infinite e realtà differenti.

Ma avranno realmente un futuro questi amori estivi?

La lontananza rimpicciolisce gli oggetti all'occhio, li ingrandisce al pensiero.

Arthur Schopenhauer

La distanza è un elemento distruttivo, non poter vivere qualsiasi momento della giornata con la persona che amiamo può essere difficile e stressante: telefonate, messaggini, mail possono in un certo senso avere un effetto placebo fino al prossimo incontro ma solo con tanto sacrificio, onestà e perseveranza sarà possibile progettare un futuro in due, nella città prescelta e intraprendere cosi una relazione proiettata verso la felicità, ovviamente se lo si vuole veramente.

Sono relazioni piuttosto delicate e sensibili, la fiducia deve essere ovviamente massima, infatti, è meglio non scoprire che il nostro lui o la nostra lei, in realtà hanno già un compagno o peggio una famiglia, e che la storia di passione vissuta non era altro che un triste tradimento.

Purtroppo sono cose che accadono, vivere con un piede in due scarpe, per alcuni è possibile tanto da avere persino due vite diverse ma parallele, all'oscuro di tutti.

Insomma se ci preoccupiamo più delle conseguenze o delle paure, nella vita faremmo veramente poco o nulla, talvolta bisogna rischiare, chissà una storia impossibile può diventare fantastica e duratura, proprio come abbiamo sempre sognato, credendoci.

Aggiungi un commento!