Divoratore di musica sin dai primi anni di vita, cresce all'interno degli ambienti musicali siciliani come musicista. Da cinque anni si interessa di critica musicale e di giornalismo, riscuotendo un buon consenso da parte delle redazioni e dei lettori. Da poco tempo ha deciso di dedicarsi quasi esclusivamente alla scrittura, dedicando molto tempo alla stesura di racconti brevi e di narrativa diaristica pubblicata sul suo blog personale sotto lo pseudonimo di Hanky Beer.
TWITTER

Alberto Minnella

Effetto Grillo: catanesi in delirio
Via Brenta 41: L’incubo degli universitari di Siracusa
Buon compleanno Giancarlo
Test di ammissione: ve li racconto io
Festa della musica europea al quartiere siracusano della Graziella: perché tutto questo solo adesso?
Il giornalismo “stampato” è morto
A qualcuno piace falso
Giornalista fai da te, fai da me, fai per tre
Fra Pirandello e Camilleri; la falsa vita ad “arte” dell’uomo siciliano
questo articolo è a cura di
Il bicchiere di Hanky
Usare parole a caso in inglese non ti renderà migliore
Ovunque è un fiorire di parole inglesi. Quanto rischia la nostra lingua?
Il movimento social
A chi vive in aree metropolitane può sembrare scontato domandarsi quale quota degli spostamenti urbani è legata alla socialità e quale al lavoro. Le informazioni aggregate e le tendenze non sono così banali da ottenere e potrebbero (dovrebbero) interessare soprattutto i policymakers.
La supremazia del profitto a discapito di un'umanità senza più valori
La globalizzazione sta facendo disastri irrefrenabili acuendo il divario sociale tra le masse sempre più impoverite e veri e propri sceicchi dello sfarzo senza limiti. Un dislivello scaturito da una supremazia del mercato ad ogni costo, ha come conseguenza, una produzione senza regole, anche a costo di cancellare ogni valore, seppure della stessa vita umana. In una società capitalistica come la nostra ha ancora il suo peso, l’onore, la dignità e la considerazione del capitale umano?
Un gatto col gomitolo a Gaza City
L'artista inglese Banksy ha compiuto alcune opere sui muri di Gaza e ha documentato la sua incursione con un video e alcune foto pubblicandole online sul suo sito. Un'azione di denuncia delle condizioni in cui versa la Striscia a quasi un anno dall'ultima operazione militare israeliana.