Anche questa edizione del Napoli COMICON si aprirà con il COMIC(ON)OFF, il programma di eventi e mostre dedicati al Fumetto che si svolgeranno al di fuori della Mostra d'Oltremare che ospiterà l'evento cardine e principale protagonista di una delle occasioni nel capoluogo partenopeo e che ogni anno attrae oltre 100mila tra visitatori ed espositori. Durante la conferenza stampa del 29 marzo tenutasi a Via S. Maria a Cappella Vecchia presso l'Ordine dei Giornalisti sono state presentate le numerose iniziative legate al COMIC(ON)OFF, a partire dall'8 aprile presso il PAN – Palazzo delle Arti di Napoli si celebrerà il 40esimo anniversario della rivista Cannibale dove verrà ripercorsa l'opera dei protagonisti di questo periodo storico: Andrea Pazienza, Stefano Tamburini, Tanino Liberatore, Filippo Scòzzari e Massimo Mattioli, presso l'Ordine dei Giornalisti inoltre sarà visibile la mostra Uccellacci dedicata alla casa editrice BeccoGiallo.

Anche per questa edizione sono state confermate le collaborazioni con gli Istituti di Cultura stranieri: in collaborazione con il Goethe-Institut sarà realizzata a Palazzo Sessa fino al 30 giugno una mostra dedicata a Katharina Greve, l'Istituto Francese ospiterà, dal 5 aprile al 10 maggio una mostra dedicata al famoso fumettista Boulet e infine l'Istituto Cervantes proporrà una mostra dedicata all'autore spagnolo MAX e al suo libro "Conversazioni di ombre nella villa dei papiri" presentato in Italia da COMICON Edizioni. I responsabili delle collaborazioni con i vari istituti hanno espresso positivamente la loro impressioni nei confronti delle numerose collaborazioni «siamo partner da 12 anni – ha affermato Maria Carmen Morese, direttrice della sede di Napoli del Goethe Institut – per questa edizione abbiamo ospite Katharina Greve, la quale è un artista veramente molto interessante, laureata in architettura e poi dedicatasi interamente al fumetto, il suo progetto "Il grattacielo" vede la pubblicazione ogni martedì di un piano di questo grattacielo immaginario che si espande di settimana in settimana » è intervenuto inoltre Jean-Paul Seytre, console di Francia a Napoli il quale ha affermato «la Francia è un paese di grande tradizione del fumetto, per noi è naturale partecipare a favore di questa iniziativa, a Napoli sarà anche presente anche Daniel Pennac il quale sarà ospite al Grenoble dove si potrà assistere alla mostra dell'artista Boule».

Alla conferanza stampa sono intervenuti in numerosi tra cui Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania; Alessandra Clemente, assessore alle politiche giovanili del Comune di Napoli e Claudio Curcio, direttore di Napoli Comicon il quale ha detto «la novità è proprio questo cartellone OFF e che coinvolge la città ancora più degli anni scorsi, oltre dal punto di vista dei numerosi istituti di cultura e dei musei, quest'anno avremo ospite anche il Festival di Fumetto Underground che rappresenta un evento totalmente slegato dalla nostra organizzazione ma che è fortemente legato ai temi del Comicon, contribuendo alla creazione di una rete di singoli operatori che contribuiscono ad un ambiente sempre più positivo».

Pierluigi Fusco